Alla Scarperia-Giogo si alza il sipario sul Trofeo ANCAI Hill Climb Classic

E’ partito con la Scaperia-Giogo il Trofeo ANCAI Hill Climb Classic intitolato a Giorgio Pianta. Degli oltre ottanta – ma il numero è destinato a crescere – iscritti al trofeo riservato ai soci dell’Associazione Nazionale Corridori Automobilisti Italiani che, sulle più belle cronoscalate italiane, si contenderanno l’ambito Trofeo e i ricchi premi messi a disposizione dagli sponsor, quasi la metà si sono dati appuntamento, domenica scorsa, alla Scarperia-Giogo, terzo appuntamento valido per il Campionato Velocità in Salita Auto Storiche. Attaccati gli stemmi dell’associazione sulla tuta e gli adesivi di adesione al trofeo sulle vetture, dopo le tante parole della viglia, la parola è finalmente passata ai motori impegnati lungo i 7,5 chilometri contro il tempo che da fuori Scarperia, uno tra i borghi più belli d’Italia a pochi chilometri da Firenze, salgono verso il passo del Giogo.

In primo Raggruppamento, vinto da Tiberio Nocentini, il migliore tra gli iscritti al Trofeo ANCAI Hill Climb Classic è stato Vittorio Mandelli che, al volante di una splendida Jaguar E Type, sigla il terzo tempo davanti ad Alessandro Rinolfi, suo compagno di scuderia nella Bologna Corse, su Morris Mini Cooper S. Terzo classificato per il trofeo, ottavo in raggruppamento, Enrico Zucchetti, Squadra Piloti Senesi, in gara su NSU TT.

Nel secondo Raggruppamento, il più numeroso al via dominato da Giuliano Peroni, in seconda piazza, primo tra i trofeisti ANCAI, si classifica Ildebrando Motti su Porsche Carrera RS (Scuderia Bologna Corse) davanti al compagno di scuderia Giuliano Palmieri, quarto in raggruppamento, su De Tomaso Pantera. Ruggero Riva, in gara con colori della Scuderia Valdelsa Classic, sigla il settimo tempo al volante della sua Alfa Romeo GTAM e sale sul terzo posto del virtuale podio di raggruppamento del Trofeo ANCAI Hill Climb Classic.

In Raggruppamento 3, sul gradino più alto del podio sale Giuseppe Gallusi, sugli altri due piloti ANCAI: al secondo posto Salvatore Asta (Scuderia Bologna Corse) su Bmw 2002, al terzo Giorgio Tessore, alfiere del Racing Club 19, su Porsche 911 SC. Antonio Viel, alla guida di una potente Osella PA 9/90 con i colori della Bologna Corse è sesto in raggruppamento, terzo nella speciale classifica del trofeo dell’associazione corridori.

A dare del filo da torcere in Raggruppamento 4 a Uberto Bonucci, il vincitore, ci hanno provato in tanti. Primi tra tutti un terzetto di piloti iscritti al Trofeo ANCAI Hill Climb Classic. Nell’ordine: Walter Marelli su Osella PA 9/90, Guido Vivalda su Lucchini SN 90 e Massimo Perotto su Bmw M3, entrambi alla Scarperia-Giogo in difesa dei colori della Scuderia Bologna Corse.

Lasciata la Toscana, la carovana dei piloti ANCAI iscritti al trofeo loro riservato farà rotta verso il trentino dove, il primo luglio, si correrà la Trento-Bondone. Nel frattempo, il 10 giugno, sulle strade del Piemonte, con la Susa-Moncenisio si solleverà il sipario sul trofeo gemello, il Trofeo ANCAI Hill Climb Classic Slalom, riservato ai soci dell’Associazione Nazionale Corridori Automobilisti Italiani in gara su autostoriche negli slalom.

Calendario gare Trofeo ANCAI Hill Climb Classic 2018 – Velocità in Salita 2018:

Scarperia-Giogo (11-13 maggio)
Trento-Bondone (29 giugno – 1 luglio)
Cesana-Sestriere (6-8 luglio)
Bologna-Raticosa (22 luglio)
Coppa del Chianti Classico (28-30 settembre)
Cronoscalata del Santuario (14 ottobre)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *