Il Trofeo ANCAI Hill Climb Classic 2018 dopo la Coppa del Chianti

Prestigiosa vittoria per Uberto Bonucci; Paolo Bergia allunga l comando su Giorgio Tessore; terza piazza per Ruggero Riva. Doppio appuntamento il 14 ottobre per un finale tutto da scrivere.

Sulle colline del Chianti, splendido teatro naturale in cui si è corsa la Coppa del Chianti Classico, riflettori puntati sui molti protagonisti del Trofeo ANCAI Hill Climb Classic 2018 – Velocità in Salita. Su tutti, a brillare di luce propria al termine degli gli otto chilometri del percorso di gara che si snoda tra le vigne e gli olivi delle colline senesi, uno tra i più belli e impegnativi nel calendario delle gare in salita per auto storiche, è stato Uberto Bonucci, vincitore assoluto al volante della sua Osella PA 9/90. Con lui altri tre i partecipanti alla serie intitolata alla memoria di Giorgio Pianta tra i primi dieci classificati, tutti su potenti e veloci Osella. Nell’ordine, Walter Marelli, terzo assoluto, Piero Lottini, ottavo, e Andrea Fiume decimo. Nella bella sfida per le posizioni di vertice della classifica di trofeo, con il secondo posto conquistato nella sua classe con oltre quattro concorrenti al via, Paolo Bergia si porta al comando con 117,5 punti. Il pilota pinerolse, su Alfa Romeo GTAM, stacca di 7,5 punti il il torinese Giorgio Tessore, anche lui secondo al traguardo nella sua classe ma tra tra tre partenti, al volante di una Porsche 911 SC. Con una bella vittoria di classe, Ruggero Riva, su Alfa Romeo GTAM, scavalca al terzo posto della classifica Alessandro Trentini, quarto di classe nel senese su Dallara 386. Adriano Salvi, assente al Trofeo Vallecamonica, consolida la sua quinta posizione con il primo posto di classe su Fiat 124 Abarth. Balza invece in sesta posizione assoluta, prima tra le donne iscritte al Trofeo ANCAI Hill Climb Classic 2018 – Velocità in Salita, Gina Colotto, seconda nella sua classe su una Fiat Abarth SE 033, l’ultima monoposto addestrativa della Casa dello Scorpione. Settima piazza per Piero Lottini, secondo di classe su Osella PA 9/90, davanti a Giuliano Palmier, anche lui secondo nella sua classe su Porsche Carrera. Completano la top ten del classifica del trofeo ANCAI due Osella: la prima, la PA 9/90 di Uberto Bonucci; la seconda la PA 8/9 di Andrea Fiume.

Lasciate le colline del senese, il Trofeo ANCAI Hill Climb Classic 2018 – Velocità in salita prende due strade per un finale ancora tutto da scrivere. Come comunicato con circolare informativa, infatti, domenica 14 ottobre i piloti iscritti al trofeo potranno scegliere se correre la Cronoscalata del Santuario in Sicilia o la Coppa Faro Pesaro nelle Marche. L’aggiunta di questa gara in calendario, concomitante con la prima, è stata operata dal comitato organizzatore per venire incontro alle esigenze logistiche di una buona parte degli iscritti e per rendere la conquista del trofeo e dei premi di raggruppamento aperta fino all’ultimo chilometro di una stagione lunga ed esaltante.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *